Le piadine double-face

Piadina senza lievito dolce & salata

Difficoltà☀️ 
Tempo⏱️15min+ 30 min di riposo
Costo💰Basso
FATTORE
L😍VE
❤️❤️
Tutti i parametri sono su base 5.
Il fattore “love” è il fattore WOOOW dell’amore. In pratica è quanto, secondo noi, questo piatto potrebbe fare colpo sulla vostra dolce metà. 
piadine double-face

A chi non è capitato almeno una volta nella vita di accorgersi alle 6 del pomeriggio di non avere del pane in casa? Se vi trovate in questa situazione, o semplicemente volete impastare un po’, queste piadine molto versatili faranno al caso vostro.

Per entrambe le versioni, dolce o salato, qui sotto trovi tutti gli ingredienti 👇🏼

piadine double-face
ingredienti per le piadine

Per prima cosa mescoliamo tutti gli ingredienti. Vi consiglio di usare poco sale così da rendere queste piadine perfette sia per la versione dolce che per quella salata.

Lavoriamo il nostro impasto fino ad avere una consistenza elastica ma “appiccicosa“.

Una volta pronto, l’impasto deve riposare per almeno 30 minuti a temperatura ambiente prima di essere lavorato nuovamente. Trascorso questo tempo dividiamo il composto in parti uguali.

Ogni parte ricavata la lavoriamo per renderla più morbida ed elastica e poi la stendiamo con un matterello, fino ad ottenere una sfoglia spessa 2/3mm e larga circa 10cm.
Intanto facciamo scaldare una padella antiaderente con un filo di olio di oliva (se non abbiamo la padella apposta per le piadine possiamo mettere della carta da forno leggermente oleata su una padella antiaderente).

Quando la padella sarà bella calda facciamo cuocere le nostre piadine 3 minuti per lato.
Ora non ci resta che scegliere da che parte stare: DOLCE o SALATO?
Dicci la tua combinazione preferita nei commenti!

Team Dolce 🍫

  • creme spalmabili
  • marmellata
  • crema + frutta
  • miele + frutta secca
  • nutella e cocco rapè

Team Salato 🍖

  • affettato + insalata
  • formaggi + miele
  • affettato + formaggi
  • fettine sottili di pollo + maionese
  • verdure grigliate
piadine double-face

La ciambella salva yogurt

Ciambella integrale allo yogurt

Difficoltà☀️ Facile Facile
Tempo⏱️⏱️20minuti + 50 di cottura
Costo💰💰Basso
FATTORE
L😍VE
❤️Fa bella figura a colazione
Tutti i parametri sono su base 5.
Il fattore “love” è il fattore WOOOW dell’amore. In pratica è quanto, secondo noi, questo piatto potrebbe fare colpo sulla vostra dolce metà. 
ciambella salva-yogurt

Quante volte compriamo lo yogurt, a gusti improponibili, ripromettendoci di mangiarlo e poi rimane nel frigo fino alla scadenza? Questa ciambella è un’ottima idea per evitare di buttare via anche quell’ultimo vasetto della vergogna e per proporre una colazione golosa e alternativa.

P.S. Se non abbiamo la teglia per la ciambella possiamo usare anche una teglia normale!

👇🏼 QUI SOTTO TROVATE GLI INGREDIENTI 👇🏼

ciambella salva-yogurt
Per una ciambella dal diametro di 23cm

Dividiamo i tuorli dagli albumi,
il mio consiglio è quello di usare delle ciotole abbastanza capienti.

Con le fruste elettriche montiamo a neve gli albumi e intanto iniziamo a far scaldare il forno ventilato a 160°.

In un’altra ciotola montiamo i tuorli con lo zucchero poi aggiungiamo 125ml di olio di semi e il nostro vasetto di yogurt.

Ora aggiungiamo gradualmente la farina setacciata con la fecola di patate e continuiamo a mescolare con l’aiuto delle fruste elettriche.

Quando avremo finito di incorporare la farina aggiungiamo al nostro impasto gli albumi montati a neve, mescolando delicatamente da sopra a sotto e sempre nello stesso verso con l’aiuto di una frusta.
Con un pezzettino di burro e un po’ di farina imburriamo la nostra teglia (se vogliamo possiamo sostituire il burro con un pochino di olio di semi).

ciambella salva-yogurt

Non ci resta che riempire la teglia con il nostro impasto e cuocerla per 50 minuti a 160°.

Vi consiglio di non riempirla troppo come ho fatto io in foto, altrimenti vi ritroverete pezzi di torta sparsi per tutto il forno 😅 .
Et voilà, la nostra colazione per la settimana è pronta!

Le olive dell’amore

Olive all’Ascolana

Difficoltà☀️ ☁️ 🌧
Tempo⏱️⏱️⏱️⏱️1h30min
Costo💰💰Basso
FATTORE
L😍VE
❤️❤️❤️❤️❤️Siamo di parte.
Tutti i parametri sono su base 5.
Il fattore “love” è il fattore WOOOW dell’amore. In pratica è quanto, secondo noi, questo piatto potrebbe fare colpo sulla vostra dolce metà. 
Le olive dell'amore

Le olive all’ascolana, o olive dell’amore, sono un piatto a cui sono molto affezionata perché sono tra i cibi preferiti del mio fidanzato. Ogni volta che le preparo cerco di essere molto precisa perché non voglio perdermi nemmeno un punto nel fattore L😍VE.

Ottimo come aperitivo e come sfizioso contorno insieme alle patate del nonno.

GLI INGREDIENTI 👇🏼

Le olive dell'amore
Ingredienti per 4 persone

PROCEDIMENTO PER IL RIPIENO

Le olive dell'amore

Puliamo e tagliamo carote e cipolle: non è necessario tagliarle accuratamente visto che dopo triteremo tutto nel mixer.
Se volete possiamo aggiungere anche un gambo di sedano che male non fa.

In una padella antiaderente mettiamo 3 cucchiai d’olio e prepariamo il soffritto.

Una volta rosolato aggiungiamo la carne (io ho usato del macinato di manzo ma se preferite potete usare quello misto).

Quando la carne sarà quasi cotta aggiungiamo sale, pepe e sfumiamo con mezzo bicchiere di vino bianco.

Lasciamo cuocere a fuoco lento fino a che non si sarà asciugato il vino.

Dopo aver fatto raffreddare per un paio di minuti mettiamo la carne nel mixer e aggiungiamo un uovo, la buccia grattugiata di mezzo limone, 3 cucchiai di grana, 30 gr di mollica di pane e tritiamo tutto.

Una volta tritato il ripieno dovrebbe essere abbastanza solido, se non dovesse essere così, non preoccuparti, aggiungiamo un po’ di pane grattugiato fino ad ottenere la giusta consistenza e tutto si sistema.

Io personalmente uso le olive giganti denocciolate: le taglio in verticale e metto una pallina di ripieno.

Per farcirle ci vuole un po’ di pazienza perché è un lavoro che richiede attenzione.

Se non mi fossi spiegata bene vi lascio il video qui sotto (non date retta al milanese imbruttito in sottofondo!), in teoria alla fine dovrebbero venire così, ripieno più ripieno meno 👇🏼

olive dell amore

Se dovessero rompersi non preoccupatevi perché quando le impaneremo non si vedrà più. Quindi come dice mia mamma: “stai sereno 🌈”

PER L’IMPANATURA

Dopo aver riempito le olive è arrivato il momento di sporcarsi le mani: impaniamo!

L’ordine da seguire è il seguente : uovo, farina, uovo, pane grattugiato.

Le olive dell'amore

Ora non ci resta che friggere le nostre olive in abbondante olio di semi, girandole di tanto in tanto, e poi tutti a tavola che è pronto l’aperitivo!

I tagliolini bruciacalorie

Tagliolini all’uovo home made

Difficoltà☀️ ☁️ 🌧 Se hai un tirapasta smette di piovere 🌧❌
Tempo⏱️⏱️40min/1h
Costo💰5€ ma pure meno
FATTORE
L😍VE
❤️❤️❤️❤️assicurato!
Tutti i parametri sono su base 5.
Il fattore “love” è il fattore WOOOW dell’amore. In pratica è quanto, secondo noi, questo piatto potrebbe fare colpo sulla vostra dolce metà. 
I tagliolini bruciacalorie

Per chi ancora non lo sapesse, la pasta è il mio piatto preferito, ed essendo molto semplice da fare, quando c’è tempo mi piace prepararla e condirla con un sughi diversi.
Completa la lettura se vuoi sapere perché si chiamano “Bruciacalorie!

La pasta fresca la preparavo sempre con la nonna, è lei che mi ha insegnato tutto su quest’arte.

La ricetta di questa fantastici tagliolini che puoi condire con un bel sugo saporito, invece te la lascio qui sotto! 👇🏼

I tagliolini bruciacalorie
Ingredienti per 4 persone

Pesiamo 400gr di farina, di questi, teniamone da parte una manciata che ci servirà successivamente.

Facciamo un buco nella farina e mettiamo 4 uova, sbattendole piano piano.

Lentamente incorporiamo anche quella manciata tenuta da parte ricordandoci di mischiare con continuità.

Una volta ottenuto un composto omogeneo, lo spostiamo sul tagliere e lo lavoriamo a mano.

I tagliolini bruciacalorie

Quando risulterà della compattezza come questa in foto, lo dividiamo in più parti (io ho diviso il composto in 4 parti cercando di farle tutte uguali).

NB. Chiudete le finestre, l’aria corrente asciuga la pasta e sarà più difficile lavorarla.

Non ci resta che lavorare ogni parte singolarmente:
Mettiamo della farina sul nostro piano di lavoro e iniziamo a stendere la pasta. 1mm di spessore è quello che vi consiglio.

Ecco il segreto del nostro titolo: se non avete un tirapasta, ottenere una sfoglia di 1/2mm di spessore sarà un ottimo bruciacalorie!

Una volta ottenuta la sfoglia dello spessore giusto, la tagliamo.

I tagliolini bruciacalorie

Usiamo un coltello a lama liscia, cercando di fare strisce simili tra loro.

Per quelle che vedete in foto ho cercato di farle tutte spesse mezzo centimetro. Se preferite una pasta più larga come le pappardelle il mio consiglio è quello di rimanere entro il centimetro di larghezza.

Non ci resta che cuocere i tagliolini per 5 minuti, assaggiandoli di frequente durante la cottura (aria, farina, lavorazione, rendono gli impasti diversi tra loro).

I tagliolini bruciacalorie

Ora possiamo condirli a piacere, noi abbiamo scelto burro al tartufo e pesto per questo pranzo domenicale.

Presto nella sezione primi dedicheremo una parte alla preparazione dei condimenti, rubrica fondamentale direi!

L’effetto LOVE è assicurato!